Quando Jim Carrol scriveva di Kurt Cobain | Un pezzo di storia dimenticato troppo in fretta |

C’è stato un tempo in cui gli dei dominavano il mondo e, proprio in quel periodo, Jim Carrol ha scritto delle pagine dedicata a Kurt Cobain.

Chiederei ad ogni lettore un minuto di silenzio per ringraziare di aver vissuto in un’epoca in cui il più grande poeta del momento ha scritto versi e pensieri sul più grande cantante del momento.

La penna di Jim non è cattiva e non è buona, ma semplicemente pura, per citare il suo primo romanzo. Senza fronzoli e mitizzazioni del caso, l’istantanea di Carroll è la più vivida del ventisettenne scomparso prematuramente.

Per chi non lo conoscesse, vi consigliamo di leggere “Jim entra nel campo da basket” e “Jim ha cambiato strada” due libri che prendono Christiane F. e la fanno impallidire.

Per leggere le sue dichiarazioni cliccate il link qui a fianco: LINK AL TESTO

Non possiamo che augurarvi buona lettura e pensare al tempo che è stato e ai miti che abbiamo avuto.

di Ferdinando de Martino